Salta al contenuto Salta al piè di pagina

Ex ossessivo, come difendersi

ex ossessivo

2 Comments

  • Neny
    Inviato 27 Dicembre 2023 a 15:18

    Non posso dire che il mio ex sia uno stalker ma un’ossessione mi sembra gli sia venuta. La nostra è stata una relazione breve (neppure un anno ), iniziata per entrambi ed esplicitamente ,per divertimento, noia, solitudine e a cui ho messo termine per eccesso di banalità e lume della ragione ritrovato. Già in relazione mi erano scattati dei segnali che qualcosa non tornava : voleva essere rassicurato che non l’avrei lasciato, vabbè sue insicurezze, di me non ha mai chiesto niente e niente sa , vabbè è solo una storiella, ma la cosa è diventata chiara quando tentava inutilmente di manipolarmi : “fai come vuoi “, “io ti ho detto , ora decidi tu ” , “non fa niente ” etc. etc lamentandosi poi di non riuscire a piegarmi. Ottimo. Visto l’andamento della monotona e inibita ginnastica , l’impossibilità di minimo confronto tra persone adulte , l’ho lasciato serenamente alla sua lotta di potere, senza obiezioni da parte sua. E qui comincia . Da quella volta sono ad oggi ormai tre anni che questo signore continua a voler mantenere un contatto. Certo ,per amicizia. Ovvio che non c’è amore , visto che non c’è stato nemmeno prima, ovvio che non ci sia amicizia, dato che nemmeno prima questa c’era. Visto quindi, che il suo volere rimanere amici diventava una scusa per insinuarsi nuovamente in relazione e dato che i miei chiarimenti anche espliciti e volutamente brutali a poco portavano, l’ho bloccato sul telefono , ma dopo un anno l’ho sbloccato, lasciandomi convincere da mia sorella con cui lui ha sempre mantenuto i contatti. Se n’è stato buono per un anno , assoluto silenzio interrotto solo dai suoi auguri per il mio compleanno. Quest’anno ricevo una sua telefonata ” tra amici” e gli auguri per il mio compleanno e l’altro giorno il ” Cara , buon natale”. Ma chiedo cosa devo fare. Lo penso troppo pavido e accondiscendente per essere pericoloso , ma sicuramente insanamente insistente, e sono lungi da credermi una bellezza ed un’amante così indimenticabile. Il senso che mi lascia è quello del controllo , della preda scappata che deve essere ripresa, ma dopo tre anni ? Una vita ce l’ha e anche piena , tra amici , lavoro e famiglia. E’ un uomo che non dice mai di no a nessuno , ma evidentemente non sa accettare i no e non so cosa fare, ecco, se prima ero perplessa , ora comincio preoccuparmi

    • Post Autore
      marina arrivas
      Inviato 29 Dicembre 2023 a 18:44

      Cara Neny,i recenti fatti di cronaca hanno puntato i riflettori su alcuni comportamenti maschili – all’interno o no di una relazione affettiva- che dovrebbero essere SEMPRE dei campanelli di allarme per le donne.
      Solitamente esiste un metodo infallibile che si chiama “no contatt” che consiste nell’evitare qualsiasi tipo di contatto, anche virtuale, con la persona che la sta infastidendo. Il metodo non è curativo ma sintomatico, ossia funziona finché lei lo usa; se ripristina il contatto il persecutore ricomincia. Al di là delle possibili spiegazioni psicologiche che non risolvono la situazione che lei sta vivendo, le consiglio vivamente di applicare il “no contatt” non per un tempo definito ma definitivamente.
      Spesso questi individui sono molto bravi a far leva sui sensi di colpa altrui (la cronaca insegna) per ottenere ciò che desiderano. Nel suo caso, tramite sua sorella è riuscito, a ristabilire un contatto con lei.
      Talvolta di fronte ad un uomo che impone sempre il suo punto di vista c’è una donna che ha difficoltà a dire di no. Se non vuole bloccarlo non risponda ai suoi messaggi di nessun tipo; basta una sola, semplice risposta per alimentare nuovamente il comportamento persecutorio nei suoi confronti.
      Ne parli con i suoi genitori e decidete assieme come procedere (denuncia o altro); spesso questi individui agiscono indisturbati perché la donna, per una sorta di pudore o per non far preoccupare i propri cari, non racconta nulla in famiglia.
      Soprattutto non sottovaluti MAI una persona che non rispetta il suo no, di qualunque genere esso sia. Si fidi del suo “sentire”(ha detto che si sente preoccupata);quel “sentire “ che va oltre la logica ma spesso è vitale per salvarsi( anche solo da una relazione tossica).
      Se ha letto con attenzione il mio articolo avrà notato come ci sono individui che non hanno mai avuto comportamenti violenti, ma spesso il primo comportamento violento che mettono in atto è proprio un femminicidio.
      Buona vita!

Lascia un commento

0.0/5

AVVISO DI GRAVITA’

Se tu o qualcuno che conosci si trova in situazione di pericolo o di emergenza non usare questo sito per ottenere un aiuto immediato. Contatta il numero di emergenza del paese dove vivi.

Copyright © 2023  Dott.ssa Marina Arrivas – La psicologa online per gli italiani all’estero

Via fratelli cervi 3 – 64021 Giulianova TE – P:iva: 00847010675 – C.F: RRVMRN62B42H501K
Iscrizione all’albo psicologi della Regione Abruzzo n° 248

Sito web realizzato da: Francesco Azzaro

Termini e Condizioni Privacy Policy Cookie Policy
Preferenze Cookie